Ayurveda

Trattamento ayurvedico per il benessere della persona

Trattamento distressante e rilassante

Massaggio Ayurvedico

Il massaggio diventa meditativo, tutto ciò accade attraverso il tocco. Le mani hanno un loro linguaggio dal quale traspare fiducia, gioia, amore e solidarietà. Sono l’estensione del cuore. Grazie alle mani possiamo dare e ricevere questo nutrimento. Ecco dunque il massaggio ayurvedico, un massaggio energetico, olistico, intuitivo che lavora sui sistemi muscolari, sul sistema circolatorio e allo stesso tempo mette in atto i concetti orientali di energia e di scambio energetico per chi effettua e chi riceve il massaggio. Si sperimenta uno stato di profondo rilassamento e benessere. Dal punto di vista fisico si ottiene un miglior ritorno venoso, la stimolazione del sistema linfatico e il miglioramento della circolazione arteriosa. Il massaggio Ayurvedico, creando calore, accresce il metabolismo e migliora l’eliminazione delle scorie. Un corpo rigido, bloccato, una mente stressata in continua tensione, non consentono nell’individuo di raggiungere quello stato di benessere psicofisico cui tanto anela. Aiuta a far circolare i fluidi vitali e ad eliminare i materiali di rifiuto del corpo e della mente.

L’antica “Scienza della vita” (Ayurveda) indiana, considera il massaggio ayurvedico una tecnica essenziale per mantenere l’uomo in salute e con un aspetto giovane, con una pelle liscia e una capigliatura luminosa. Questa convinzione è così radicata che, ancor oggi, gli indiani praticano le manipolazioni ayurvediche come parte della routine quotidiana. È importante quindi impararne la corretta manualità, la filosofia su cui si basa al fine di poter svolgere un appropriato “Trattamento Ayurvedico”.

Come si pratica

Con oli specifici per ogni singolo dosha, cioè per ogni tipologia psicofisica. Chi è magro, brillante e freddoloso, per esempio, ha come dosha dominante Vata ed è trattato con olio tridosha (sesamo). Chi è caloroso, di struttura fisica forte, iperattivo, appartiene al tipo Pitta viene trattato con oli di erbe indiane. Infine, chi tende al sovrappeso ed ha un carattere conciliante è un tipo Kapha: per lui oli di girasole o mais. Le manipolazioni sono diverse per l’uomo e per la donna, l’ambiente è luminoso e silenzioso. A trattamento ultimato il ricevente riposa a occhi chiusi per favorire la penetrazione delle sostanze.

Come agisce

Purificando il corpo e riequilibrando i suoi centri energetici (marma & chakra) ristabilendo quell’armonia psicofisica che è alla base della salute e della bellezza.​

Che effetti ha​

Disintossica, riequilibra, dà un senso di benessere, migliora le funzioni corporee (digestione, mobilità intestinale, sudorazione). È utile al trattamento di molte malattie ostinate, le quali sarebbero altrimenti incurabili. Aiuta a mantenere il corpo giovane: la pelle, i capelli, i muscoli, le arterie, le vene, il sistema linfatico, il sistema nervoso e tutto l’organismo riceve grande beneficio rafforzando il sistema immunitario.​

Tempi di penetrazione dell'olio

  1. L’olio raggiunge l’epidermide in 60-65 secondi
  2. L’olio raggiunge il derma in 122 secondi
  3. L’olio raggiunge le vene in 160 secondi
  4. L’olio raggiunge i muscoli in 190 secondi
  5. L’olio raggiunge il grasso posizionato sotto i muscoli in 225 secondi
  6. L’olio raggiunge le ossa tra i 240 e 265 secondi​

A chi è consigliato​

A chi vuole prevenire l’invecchiamento estetico ed organico. A chi tiene al proprio benessere. A chi ama una vita felice.

Il trattamento ayurvedico per …​

Mal di testa, sciatalgia, artrosi cervicale, reumatismi, dolori lombari, contratture, stress, ansietà, insonnia, depressione, per rilassare, per rinvigorire, come trattamento sistematico delle ritenzioni, per problemi muscolari, come prevenzione alle infiammazioni articolari, lenire i dolori derivanti da artrite e mestruazioni dolorose con assenza di effetti collaterali. Ideale nei cambi di stagione per aiutare il corpo ad eliminare le tossine. Il massaggio è la tecnica più antica conosciuta dall’uomo per alleviare il dolore e la sofferenza. Dal suo originario istinto naturale, si è evoluto nella consapevolezza umana attraverso un’antica saggezza.